Raduno Interzonale Nord – Alassio 28/2-2/3 2018

IMG_4113.JPG

 

Raduno Interzonale Nord
Alassio, 28 febbraio-2 marzo 2018

In occasione del secondo raduno Interzonale nord le condizioni meteorologiche ci hanno mostrato quanto si debba aver rispetto per gli elementi, in particolare il vento, il mare e le perturbazioni.

L’ondata di gelo, neve e tempeste non ha risparmiato neppure i 19 ragazzi giunti da tutto il nord Italia, agguerriti e volenterosi di affrontare al meglio l’occasione di confrontarsi tutti insieme.
Il ritrovo era previsto per il tardo pomeriggio di mercoledì 28 febbraio e il programma che ci aspettava era fitto di impegni, vista anche la regata organizzata dal CNAM Alassio per sabato e domenica, con ben 170 atleti iscritti.
Alassio ci attendeva con venti medio-forti provenienti dal quadrante settentrionale e temperature vicine allo zero. Fin dall’inizio è stato disarmante realizzare dai “locals” che eravamo persino impossibilitati a scaricare i carrelli stradali, per il rischio che le barche venissero portate via dal vento.
Una volta giunti in albergo Lo staff tecnico composto da Enrico Saccucci ed io non ha esitato a rompere il ghiaccio con il gruppo di giovani Juniores (tutti nati nel 2005 e 2006) per impostare le regole base di rispetto reciproco e delle strutture ospitanti da seguire durante il raduno, nonché il programma dello stesso.
Giovedì mattina siamo stati svegliati da un gelo polare, bufere di neve e venti oltre i 50 nodi! Tutto ciò che le raffiche incontravano, se lo portavano via; transenne, rami.. persino i rimorchi carichi di barche e gommoni viaggiavano per il piazzale spinti dal vento.
Ovviamente, viste anche le previsioni per la giornata, ci aspettava una lunga lunghissima giornata di Aula. Le lezioni si sono svolte non in maniera frontale, bensì secondo il metodo del brain storming, cercando di coinvolgere i ragazzi il più possibile. Siccome la stagione delle regate è alle porte abbiamo pensato di incentrare tutta la mattinata sull’impostazione delle partenze dal punto di vista tecnico, tattico e strategico, nonché sull’impostazione delle prime boline mediante lo studio delle condizioni e la prova del campo. Non sono mancate analisi di video di repertorio di raduni e campionati svoltisi in passato. Nel pomeriggio abbiamo poi affrontato una lezione sulla tecnica di conduzione della barca in condizione di vento forte, soffermandoci in particolare sulle tecniche di svuotamento delle barche nell’andatura di bolina e tutte le situazioni che mettono in difficoltà i ragazzi.
Per non farci mancare niente abbiamo da ultimo testato le conoscenze dei piccoli velisti riguardo i principali segnali di regata e, grazie al mitico programma di Ezio Fonda, anche le regole della parte seconda.
Venerdì, seppur il vento fosse sensibilmente calato, le cattive notizie non hanno tardato ad arrivare; nell’ordine abbiamo ricevuto la raccomandazione della capitaneria a non uscire, l’avviso di annullamento della regata di sabato e domenica e da ultimo notizie di chiusura delle varie autostrade che collegavano tutto il nord Italia. Per questioni di prudenza, dopo esserci consultati e un breve briefing abbiamo anticipato la chiusura del raduno permettendo di partire a tutti i ragazzi che avevano già la possibilità di tornare a casa;
Concludiamo questo raduno con la consapevolezza di aver sfruttato al meglio ogni momento a nostra disposizione con un gruppo molto bello che si è affiatato nel giro di poche ore, con il solo rimpianto di non aver potuto condividere con loro qualche ora in mare, perché siamo certi che avremmo potuto svolgere tutti insieme un ottimo lavoro.
Colgo l’occasione per ringraziare tutti i ragazzi che si sono comportati in maniera esemplare in questi due giorni molto difficili, affrontando sempre con grande serenità, determinazione e serietà ogni momento; un grazie anche al mio compagno di viaggio Enrico Saccucci che ha affrontato il raduno con una fastidiosa influenza, a tutti gli allenatori e accompagnatori dei ragazzi che hanno affrontato strade ed autostrade in condizioni estreme e non ultimo alla struttura alberghiera e il Circolo Nautico Al Mare di Alassio nella persona del suo presidente Ennio Pogliano che ci hanno accolti senza farci mancare niente.
a presto

Riky

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...