In vista della seconda giornata di selezione e del traguardo finale

Eccoci qua, oggi altre tre prove in programma e nove in totale da disputare. Con la dodicesima prova entrerà il secondo e ultimo scarto.

A quel punto ogni errore costerà di più e ogni buon piazzamento sarà come una boccata d’aria piena di energia.

Chi pensa che sia delineato il tutto , si sbaglia. Nove prove da disputare sono tante, alla fine ne abbiamo fatte dieci e abbiamo appena passato la metà della nostra selezione.

Quindi testa, solo a quello che dobbiamo fare. Ieri il campo si è rivelato interessante con diversi punti dove la corrente aveva intensità diverse e il vento aveva delle oscillazioni con cali e aumenti che andavano necessariamente interpretati.

Comunque dopo la regata di ieri i primi tre, della selezione di Porto Rotondo sono gli stessi con qualche inversione tra loro a conferma del buon momento di questi ragazzi. Ma attenzione perché la strada anche per loro è lunga e non bisogna distogliere l’attenzione dall’obiettivo finale.

Per il resto qualche errore di troppo da parte di alcuni si è visto, per qualche partenza non perfetta e soprattutto il pensare poco alla regata e troppo al risultato finale.

Una cosa è certa, si deve regatare al massimo, sapendo che se qualcuno è stato più bravo e continuo di noi, nei risultati giusto che si selezioni al nostro posto. Giusto che vada avanti chi ha più sangue freddo e riesce a gestire certe situazioni emotive.

Avanti, concentrati e sereni!

Buon divertimento a tutti

Marcello