Coppa Aico/Touring 2019

Si è conclusa a Ravenna, l’edizione 2019 della Coppa Aico/Touring, che rientra come sempre nel circuito Optimist Italia Kinder più sport.

Reduci dal mondiale si sono presentati a distanza di pochi giorni dal loro ritorno a casa, Marco Gradoni e Ginevra Caracciolo (oltre all’immancabile Zou) mentre del team europeo 2019, la squadra era quasi al completo.

Se a tutto questo si somma, una serie di ragazzini del 2008 che iniziano a farsi sempre più presenti tra i primissimi ed alcune conferme delle selezioni nazionali 2019, si arriva presto a capire la validità del livello di questa manifestazione.

Tra i Preagonisti (2009-2010), bel duello tra Francesco Carrieri ed Erik Scheidt, con il giovane barese che riesce a spuntarla, nonostante Erik stia dimostrando progressi interessanti anche con vento più leggero. Conferma anche per Francesco Tesser che dall’inizio dell’anno ha chiuso tutte le regate tra i primissimi. Tra le cadettine, classifica corta con Gilda Nasti che si porta a casa la vittoria, davanti a Sofia Bommartini e Sara Anzellotti, tutte e tre si confermano in crescita e sempre più agguerrite.

Tra gli agonisti (2004-2008), vittoria netta, alla sua maniera per Marco Gradoni con 4 primi e un secondo. L’unico riuscito nell’impresa di vincere una prova davanti a Marco, il giovane Alberto Avanzini, classe 2008, che ha chiuso terzo in generale dietro al francese Zou Schemmel, ormai fisso alle nostre regate.

Ormai non ci sono più parole le qualità Tecnico tattiche di Marco, alle sue ultime apparizioni sull’Optimist. Un atleta che è entrato nella storia della classe con la tripletta nel mondiale individuale e per aver riportato coi suoi compagni Nuccorini, Demurtas, De Fontes e Caracciolo il mondiale a squadre dopo 27 anni. Un atleta che ha mostrato sempre una voglia matta di dare il massimo in ogni occasione, senza mai risparmiarsi e l’ovazione vera e propria durante la premiazione di ieri, dice molto della stima che gode tra i suoi compagni e tutti coloro che frequentano l’ambiente optimist.

È arrivato anche per lui, il momento di passare, e auguriamo a Marco di continuare con lo spirito e la voglia di andare in acqua dimostrata in questi anni.

A lui dobbiamo tanto come classe e io personalmente per avermi fatto vivere dei mondiali indimenticabili.

Dobbiamo essere contenti della crescita di molti dei ragazzi in questa stagione, e la missione resta sempre la stessa, lavorare con la convinzione tutti di fare sempre meglio, senza paura e con tanta volontà.

Tra le ragazze, ancora alti e bassi tra tutte, ma una bella conferma per le nazionali 2019 (Contardi, Vucetti e Caracciolo), con l’inserimento di Rebecca Geiger nel podio di questa regata.

In scena da oggi, il Campionato a squadre, con la Fraglia Vela Riva che cercherà di difendere il titolo vinto lo scorso anno. L’avversario più forte sarà certamente il Tognazzi Marine Village, che può contare naturalmente su un Marco Gradoni in grande forma. Per le altre squadre, partono da un gradino sotto le due squadre citate, ma ci sono tutte le premesse per una bella edizione che vede finalmente la presenza di 16 team.

Infine un ringraziamento va al Circolo Velico Ravennate per il notevole sforzo organizzativo che ha messo in campo per la realizzazione dei due eventi e a tutti gli Ufficiali di regate che hanno fatto un ottimo lavoro durante la prima parte di questa lunga manifestazione.

Un grazie sentito a tutti i volontari che in questi giorni si sono fatti in quattro per rendere gli aspetti logistici in terra ed in acqua molto efficienti.

Ultima nota, è stata la prima tappa del Circuito dove abbiamo utilizzato la partenza a tre punti, che ha dato un grande risparmio sui tempi di permanenza in acqua, avendo solo tre flotte in partenza. Avere la possibilità di avere tutti gli allenatori su un campo unico è una garanzia di sicurezza in più di cui tutti siamo felici.

Molto bene anche con le classifiche gestite da Letizia e Micaela, e il sistema di iscrizione grazie ai controlli fatti nei giorni precedenti hanno eliminato le snervanti attese per registrarsi. Il tutto apprezzato dai coach e accompagnatori.

Marcello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...