La forza di reagire alle sconfitte

Ciao ragazzi,

è arrivato il giorno del primo webinar, organizzato da Metasail in collaborazione con la nostra Associazione di Classe. Appuntamento alle 15 oggi, per l’inizio, spero di essere riuscito con quanto vi proporrò a far passare un’ora di costruttiva formazione.

Le giornate passano, e si continua ad aspettare il fatidico momento in cui potremo mettere almeno il naso fuori di casa. La battaglia contro il virus continua e ormai come dicevamo in questi giorni, sta mettendo in difficoltà tutto il mondo.

Pian piano, si sta verificando, uno slittamento di manifestazioni ed eventi culturali nel nostro paese, senza precedenti e cosa accadrà nei prossimi mesi non è facile prevederlo.

L’unica certezza che abbiamo e che dopo i sacrifici che abbiamo fatto in queste settimane, sarebbe sbagliato abbassare la guardia. Dobbiamo continuare a fare la nostra parte.

Il 3 Aprile, giorno in cui, scadrà questo decreto si avvicina, ma è molto probabile che si vada avanti ancora un pò con delle restrizioni, sembra quasi scontato, ma stiamo a vedere e non fasciamoci la testa prima di averla sbattuta.

In questi giorni di “isolamento” a livello fisico con i vostri amici, almeno la possibilità di sentirci in qualche maniera e rimasta, grazie ai mezzi di comunicazione che ormai fanno parte della nostra vita quotidiana.

Come avete visto ogni giorno, pubblichiamo, un video che in parte ci fa vedere dei gesti tecnici, e in parte ci ricordano ciò che andremo a rifare, quando tutto questo sarà passato.

In questi giorni abbiamo parlato, di alcuni campionati che abbiamo fatto nel recente passato, oggi parleremo del Campionato Europeo 2016, quello disputato a Crotone.

Ci siamo presentati, con la doppia squadra, come spetta alla nazione ospitante, quindi con ben 14 ragazzi. Tra questi c’era Gaia Bergonzini, reduce dal secondo posto femminile al mondiale 2015. Le selezioni avevano avuto un verdetto amaro per lei, purtroppo non erano girate al meglio, ma aveva comunque la possibilità di rifarsi proprio a quell’europeo.

Ci riuscì e vinse, proprio all’ultima giornata dopo una lunga battaglia, con ostinazione e convinzione nei propri mezzi. Tra i ragazzi il terzo posto assoluto di Paolo Peracca, aveva lasciato un pò di amaro in bocca sul momento, ma era comunque un podio e una bella medaglia di bronzo portata a casa.

Tutta la squadra andò molto bene, ma soprattutto fu lo spirito tra i ragazzi un’arma vincente, grazie anche al lavoro di Riky e Ylena, che li hanno seguiti per tutta la manifestazione.

Il giusto premio, fu la vittoria come nazione, netta e meritata grazie oltre che a Gaia e Paolo, a Gaia Falco, Anna Pagnini, Giorgia Cingolani, Giulia Sepe, Margherita Picarazzi, Attilio Borio, Claudio De Fontes, Liam Stampone, Matteo Bedoni, Gabriele Centrone, Alessandro Montefiori e Jan Pernarcic.

Quella regata fu il tipico esempio, di cosa vuol dire, reagire dopo una sconfitta, dopo una selezione sbagliata, che non ci aveva fatto raggiungere i risultati sperati. Voltare pagina e scriverne subito un’altra, quello era importante e per Gaia fu così.

Abbiamo imparato tutti molto, e dovremo continuare ad imparare in futuro da ciò che viviamo nel bene e nel male ad ogni appuntamento sportivo. Cercare sempre di trovare un lato positivo, anche in una sconfitta, perché sarà poi il via per costruire altre vittorie.

La voglia di vincere c’è sempre, ma non tutti ci riescono, ovviamente. Costruire un percorso di crescita di un’atleta è una delle cose più difficili che si possono fare anche per Allenatori molto esperti.

Tracciare una linea e fare verifiche, spesso anche settimanali, su quello che si fa è una dote fondamentale per un bravo coach. Saper ripartire dopo una sconfitta, è difficile, ma dobbiamo sempre pronti a farlo se vogliamo veramente non disperdere ciò che abbiamo seminato.

Marcello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...