In preparazione per il Campionato Europeo 2020

Cosa ci aspetta nelle prossime settimane, non lo possiamo sapere con certezza, ma per non saper né leggere, ne scrivere abbiamo fatto comunque questo raduno della squadra “Europeo 2020”.

Fin da quando sono stati selezionati i sette ragazzi dal Campionato Italiano, più i due campioni uscenti invitati automaticamente, abbiamo deciso di prepararci come se avessimo l’assoluta certezza che questo europeo ci sarà.

Per questo dal 7 al 10 Settembre, abbiamo fatto ritrovare questi ragazzi e impostato un lavoro che dovrà per forza essere proseguito a casa con la massima intensità.

Non sarà possibile, visto l’inizio della scuola, fare un ulteriore allenamento tutti insieme, dando la possibilità dopo tanti mesi di riprendere le attività in classe senza perdere giornale proprio all’inizio.

In un altro contesto, avrei forzato per farlo, ma oggettivamente non ci sono le condizioni così come sarà rinviato di un mese e più l’inizio del progetto GAN.

Ancora molte incertezze sui passaggi di classe e anche sulla possibilità reale di fare molti spostamenti per i ragazzi nelle prossime settimane, dove il virus rischia di avere un tasso di contagiosità maggiore, un po’ come sta accadendo ovunque.

La speranza è di uscire quanto prima da questa situazione e poter pianificare meglio e senza intoppi le prossime mosse tecniche di preparazione dei Gruppi Nazionali.

Ma veniamo a queste quattro giornate, che si sono tenute, a Malcesine a distanza di pochi giorni dal Campionato Italiano che purtroppo sappiamo tutti si è concluso con tre prove valide e molto rammarico da parte di tutti.

In queste giornate abbiamo fatto tutto il programma previsto con ben 21 ore di lavoro in acqua, una parte di lavoro atletico a terra e una parte in aula come sempre di livello tecnico elevato, grazie anche alla presenza di Michele Ricci. Un grazie anche a Paolo Mariotti e Maurizio Scrazzolo che sono stati con noi durante tutto il raduno.

Tantissimi video didattici, qualche diretta FB e Instagram sulle pagine della classe e molta volontà dei ragazzi hanno avuto un ruolo importante in queste giornate dove i ragazzi hanno caricato molto le batterie in vista delle prossime settimane.

Il rapporto tra i ragazzi si è consolidato, in 7 hanno fatto parte per tutta la stagione del GAN passato e non è stato difficile inserire in questo contesto due ragazzi come Cardi e Montesano, che comunque erano nel raggio d’interesse della classe e negli anni erano stati convocati anche loro anche se non in tutti i raduni.

Alex e Alessandro hanno vinto gli europei 2018 e 2019, per non parlare di tutto il resto che hanno fatto anche a livello mondiale, Federica si presenterà da campionessa uscente con la stessa voglia di far bene di un anno fa, con Lisa (argento lo scorso anno) che avrà certamente delle carte da giocare in un campo di regata dove va spesso. Alessio è in crescita e porterà con se quel titolo italiano vinto, così come Rebecca, per cercare di mostrare il proprio valore anche fuori Italia. Oltre ai già citati Adriano e Giuseppe, alla loro prima convocazione europea, ci sarà anche Silvia Adorni, che giorno dopo giorno in questo raduno ha mostrato miglioramenti importanti.

Le premesse per far bene ci sono e gestire bene questo mese che ci separa dal Campionato sarà importante. I ragazzi a inizio settimana, riceveranno un modulo settimanale da compilare che ci consentirà di rimanere connessi tra tutti e cercare di monitorare a distanza il lavoro che verrà svolto.

Come dicevo in queste giornate abbiamo fatto un ottimo lavoro e alla fine la fatica si è fatta sentire un po’ per tutti.

Pochi tempi morti e tanta qualità di lavoro, al mattino con più vento, in alcuni momenti molto sostenuto, al pomeriggio, meno vento più corrente e tanto lavoro sulle partenze. Qualche match a squadre, hanno completato, un programma già denso e fatto alzare i giri del motore a tutti …

Questo in sintesi quello su cui abbiamo spinto di più, sostenuti dalle condizioni meteo perfette e dal supporto costante del circolo ospitante la Fraglia Vela Malcesine.

Adesso non ci resta che aspettare e continuare a lavorare, tornare a scuola, e mantenere la miglior forma fisica e mentale possibile.

Marcello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...