GAN Cadetti 2019 elenco provvisorio (aggiornato al 22 Aprile)

Dopo le prime regate (Alassio, Crotone e Senigallia) questi gli ammessi:

– Erik Scheidt (CV Torbole)

– Tommaso Geiger (CV Muggia)

– Francesco Carrieri (LNI Bari)

– Francesco Tesser (Triestina della Vela)

– Alessandro Maria Ricci (AV Civitavecchia)

– Christian Scudelari (FV Riva)

– Sofia Bommartini (FV Malcesine)

– Giovanni Bedoni (FV Riva)

Prossima regata di selezione , a Marina di Carrata per la III Tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder più Sport.

Marcello

Una Pasqua “Azzurra”

Siamo a una settimana dalle selezioni nazionali, e devo dire che il biglietto da visita che presentano alcuni dei ragazzi in vista di queste regate è molto interessante. Saranno delle regate tirate che avranno il loro epilogo a Follonica.

Intanto Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village) dimostra ancora una volta il proprio talento e la propria lucidità con un’altra vittoria (la seconda di fila al Meeting di Riva, l’unico della storia che io ricordi…) netta e autoritaria. Ma non si può che essere veramente felici del secondo posto di Alex Demurtas (FV Riva), che ha mantenuto una media di prove buone molto positive. Il lavoro invernale ha dato buoni frutti e le sensazioni che stava ulteriormente crescendo e maturando le ha confermate tutte. Tra le ragazze brave Emma Mattivi (FV Riva) e Maria Vittoria Arseni (FV Malcesine) che chiudono al secondo e terzo posto, poco dopo la trentesima posizione assoluta. Da segnalare anche le belle prove di Mosè Bellomi (tredicesimo assoluto, FV Riva) e Lorenzo Ghirotti, anno 2008 (FV Malcesine) 47 in assoluto! Belle prove ma meno costante, Alessio Castellan (CV Muggia) che ha comunque chiuso nella top 20. Tra i cadetti, complimenti a Erik Scheidt (CV Torbole) per la vittoria finale, molto cresciuto nell’ultimo periodo, ma oltre a Erik anche tutta la flotta dei giovanissimi ha fatto vedere belle cose, a partire da Sofia Bommartini, terza assoluta (FV Malcesine).

Una nota di merito a Matias Capizzano che con le sue splendide foto ha dato un tocco in più di classe alla manifestazione.

Intanto a Portorose in Slovenia, altra regata ormai diventata una classica, con una ottima partecipazione straniera, è Lisa Vucetti (SV Barcola Grignano) a vincere in maniera netta e autoritaria. Anche per lei un inverno molto intenso di lavoro e impegno. Poi il suo carattere battagliero fa il resto!

Molto bravi ragazzi, ma adesso c’è da pensare a Napoli!

Ci vediamo questo fine settimana!

Intanto complimenti a tutti i ragazzi del GAN e ai loro coach impegnati in questo fine settimana e … non dico altro per i prossimi impegni!

Marcello

Selezioni Interzonali 2019 – Penalità reg. 42

img_3362

Come negli anni passati, grazie alla collaborazione del Designatore FIV, Riccardo Antoni e dei Presidenti di Giuria delle varie Selezioni Interzonali, abbiamo avuto la possibilità di analizzare le penalità per la regola 42, inflitte ai concorrenti in quest’ultime.

Su un totale di 85 bandiere date, sono molte le penalità per pompaggio (45), che al contrario di altri anni, superano quelle date in partenza (35). Quelle in partenza, in relazione al numero di prove effettuate nelle varie regate, non sono neanche tantissime, mentre credo che si debba porre più attenzione alle azioni sanzionate per pompaggio. Sono 6, invece, i ragazzi che hanno ricevuto una seconda bandiera gialla.

Va sottolineato che rispetto agli anni precedenti, erano impegnati in queste regate anche i giovani undicenni, che fino allo scorso anno, avrebbero regatato come cadetti, quindi su questo punto era lecito attendersi qualche bandiera in questa fascia d’età, e in effetti qualcuna è arrivata.

L’invito è a lavorare anche in allenamento, maggiormente, a livello qualitativo proprio sull’osservazione della regola 42, abituando i ragazzi a prestare più attenzione.

Prossimo appuntamento, che sarà monitorato la prima selezione nazionale, dove avremo tutti i migliori in campo.

Marcello

Analisi penalità SI 2019

Qualche osservazione dopo i primi mesi dell’anno 2019

Siamo a 20 giorni dalla prima prova delle Selezioni Nazionali, con l’elenco dei 140 partecipanti completata. Si preannunciano, delle regate interessanti e dalle regate di Crotone e Senigallia del Circuito Optimist Italia – Kinder più sport , ho avuto riscontri molto positivi da parte dei ragazzi del GAN.

Dopo qualche anno, anche le ragazze hanno migliorato molto le proprie prestazioni e possono certamente ambire a lottare per un posto al campionato mondiale dopo due edizioni a cui abbiamo partecipato senza nessuna di esse.

I giovani hanno fatto vedere sia alle Interzonali che alle stesse regate Kinder, che daranno dei bei grattacapi ai più grandi, soprattutto con vento leggero.

Cosa servirà ? Concentrazione, pazienza e tanta voglia di sacrificarsi in giornate in cui, magari, le condizioni meteo ci piacciono meno. La selezione non si chiuderà alla prima, ma i giochi si completeranno alla seconda, quella decisiva.

Alle tappe Kinder, ho potuto vedere anche i più giovani, sia i 2008 con la flotta juniores che i 2009/2010, e anche qui, i primi delle flotte stanno mostrando , in relazione alla loro età, delle cose molto interessanti.

A questa tappa di Senigallia i numeri dei 2009/2010 sono arrivati dove ci aspettavamo e crediamo che alle prossime tappe avremo più iscritti e a livello qualitativo dei passi in avanti da parte di tutti.

Infine una considerazione per gli allenatori più giovani. L’invito è di valutare meglio e con più attenzione chi è in grado di affrontare una giornata oppure no, a seconda delle condizioni meteo e alle capacità reali dei vostri ragazzi. Un richiamo invece deciso va a controllare con più attenzione tutte le dotazioni di sicurezza e aumentare la manutenzione sulle imbarcazioni.

I tracking, grazie a Metasail, sono uno strumento didattico e di controllo per la sicurezza di tutti, visto che si può avere in ogni momento un riscontro su dove si trovano i ragazzi, anche in mezzo a flotte numerose.

Per quanto riguarda il programma classifiche di Sailing Today, si sta dimostrando affidabile e facile da usare, così come il programma di iscrizione, di cui la classe si è dotata, grazie al quale si sono decisamente ridotti i tempi di attesa e le file interminabili al momento della regolarizzazione sul posto.

Marcello