Promemoria per GAN e GAN Cadetti (Raduni a Bari)

Ciao a tutti,

Vi ricordo per i prossimi raduni di Bari, per entrambi i gruppi, di portare le pettorine logate Kinder e Slam, così come la bandiera rossa per protestare durante le attività di team Race.

Ricordiamo che la validità della tessera fiv 2022 scade il 31 gennaio, e quindi per i ragazzi che fanno il GAN Cadetti sarà ancora valida la vecchia tessera, purché sia valida la visita medica. Per il GAb (2-5 Febbraio) è obbligatorio avere la tessera fiv 2023, naturalmente con la visita medica valida.

Per partecipare ai raduni è necessario avere anche la tessera Aico 2023, e per la registrazione in Hotel è obbligatorio avere ognuno il proprio documento di identità!

Grazie

Marcello

Raduni Gennaio 2023

Ciao a tutti,

Si avvicinano i primi due raduni della stagione. Vi ricordo che il tesseramento fiv è valido fino al 31 gennaio, solo per chi non cambia circolo, e comunque solo se si è in regola con la visita medica.

Si ricorda prima di partecipare ai raduni di rinnovare anche la tessera di classe.

Mi auguro che nonostante il periodo festivo, abbiate lavorato anche fisicamente, perché dobbiamo accelerare da subito, per arrivare in forma a breve.

Mi raccomando di intervenire con abbigliamento adeguato per le uscite in acqua e la parte atletica, senza dimenticare che siamo in inverno e da un giorno all’altro le temperature possono avere variazioni importanti!

Appuntamento a Marsala con i convocati del Raduno Nazionale e poi a Bari col GAN Cadetti che andrà a concludere il proprio percorso.

Il GAN aprirà il mese di Febbraio …

A presto

Marcello

Cosa abbiamo fatto nel 2022

Una stagione, quella del 2022, lunga e faticosa che ha visto, arrivare una serie di risultati impressionanti, senza dimenticare un capillare lavoro formativo della classe.

Ma non ci siamo fermati a questo, perché anche il circuito Optimist Italia Kinder Joy of Moving, nonostante le due stagioni pandemiche, ha ripreso in maniera impressionante il proprio percorso. Negli anni, proprio quest’ultimo, ha visto risolvere molte criticità a livello organizzativo delle varie tappe grazie allo sviluppo del programma di iscrizioni gestito dalla classe che ha fatto risparmiare molto tempo a tutti, senza dimenticare le classifiche ormai affidate alle responsabili Micaela Seghetti e Letizia Tocchini. A livello tecnico in acqua, abbiamo raggiunto ottimi livelli di affidabilità supportando al meglio i Comitati di Regata e i circoli organizzatori, in base alle esperienze che io stesso ho fatto negli anni, ai campionati internazionali e che ho potuto mettere a disposizione. La conoscenza poi della flotta che va in acqua, ci aiuta sempre molto, nel prendere delle decisioni sulla lunghezza dei campi di regata, affinché queste regate siano oltre che promozionali, anche un vero e proprio circuito che vive parallelamente alle principali regate di selezione a livello nazionale. Per i Cadetti, inoltre, la possibilità anche di accedere al Gruppo Nazionale Cadetti ha dato una ulteriore spinta alla partecipazione e a far si, che i più giovani, avessero un ulteriore motivo per prepararsi al meglio.

A livello di raduni, la grande novità della stagione è stato il Raduno Nazionale Sperimentale che si è tenuto a Sferracavallo a fine gennaio, coi migliori 15 ragazzi scelti dai raduni interzonali di Novembre 2021. Una scelta che si è rivelata, sicuramente, vincente e motivante anche per quei ragazzi, che per poco magari non erano entrati nel GAN. La dimostrazione, che abbiamo un grande vivaio giovanile, è stato confermato anche da questo raduno, dove in molti si sono messi in evidenza, dimostrando una percentuale di crescita tecnica notevole.

Il percorso del GAN, a causa del COVID, ha subito ancora qualche rinvio, ma siamo riusciti a portarlo in fondo. E’ stata decisamente una corsa contro il tempo, per recuperare i mesi invernali, dove non abbiamo potuto fare il raduno di fine dicembre 2021, e questo ha creato uno strappo di tempo troppo lungo tra il raduno GAN di novembre 2021 (Marina di Carrara) e Bari (primi di febbraio 2022). Abbiamo dovuto, in alcuni casi, parlare molto chiaro con qualcuno che aveva preso l’impegno sotto gamba, o ancor peggio, pensato di poter regatare in futuro, con uno scarso rispetto della regola 42.

Tutto questo ci ha permesso di arrivare, ben preparati alla stagione dei Campionati Internazionali, dopo delle selezioni, a livello tecnico-tattico molto difficili, che certamente ci hanno regalato delle squadre, molto pronte, a livello mentale. Proprio questo aspetto, conta, e tanto durante gli eventi internazionali. E’ difficile pensare di poter reggere manifestazioni molto lunghe, senza ragazzi che non hanno ben chiaro, cosa vuol dire soffrire e resistere in ogni circostanza.

Il Mondiale 2022, ci ha regalato grandi emozioni, con dei risultati insperati (visto che non avevamo nessuno reduce dai mondiali precedenti), ma assolutamente meritati per quello che i ragazzi hanno messo durante quel campionato. Un campo di regata complesso, e una flotta sempre più competitiva … un equilibrio che non si vedeva da anni, con punteggi finali alti e prima dell’ultima prova con ben 6 concorrenti potenzialmente in corsa per il titolo. Francesco Carrieri ha conquistato una medaglia di bronzo, dal peso specifico enorme, a distanza di appena un anno da quella di Alex Demurtas. La vittoria nella Nation Cup, la seconda consecutiva, ha un grande valore, che premia la prestazione di tutto il team (Giuseppe Montesano, Mattia Di Martino, Niccolò Pulito e Alberto Avanzini, oltre naturalmente a Francesco Carrieri). Un rigraziamento va al Team Leader Nicolas Antonelli e Letizia Tocchini, che ha gestito la non facile pratica per la spedizione e il rientro delle barche dei ragazzi.

Rientrati dalla Turchia, abbiamo avuto il Campionato Italiano a Squadre che ha visto la vittoria del Centro Nautico Bardolino, dopo una finale molto combattuta con il Circolo Vela Muggia, mentre nella finale per il terzo e quarto posto, ha prevalso il Tognazzi Marine Village sul Circolo Vela Bellano, quest’ultima squadra, la nota più sorprendente del campionato.

Archiviato il Campionato a Squadre, siamo partiti immediatamente per la Danimarca per il Campionato Europeo Individuale, con una squadra molto giovane quella maschile, mentre con le ragazze avevamo anagraficamente l’età media più alta …

La squadra anche se giovane, ha mostrato fin da subito, che aveva le carte in regola per far bene. Giorno dopo giorno, sempre meglio, chiudendo tutti nei primissimi, confermando l’Italia al vertice della Nation Cup.

Archiviato l’europeo Individuale , siamo partiti per Ledro con un Team che credevamo potesse avere le carte in regola per arrivare fino in fondo alla missione che avevamo in mente. Obiettivo raggiunto, vincendo un titolo che c’era sfuggito dodici mesi prima …

Con questa vittoria, abbiamo portato a casa, un bel filotto, che a inizio anno, non era del tutto prevedibile. A noi, piace smentire i pronostici, perché abbiamo imparato, quanto sia più importante mettere impegno, senza aver paura di nessuno.

Archiviamo il 2022 con il Campionato Italiano a Salerno, e l’inizio dei nuovi percorsi del Gruppi Nazionali, dopo aver salutato i ragazzi che hanno cambiato classe.

Anche quest’anno il cambio generazionale, non è stato di poco conto, ma crediamo negli anni di aver fatto un buon lavoro per dare continuità a quello che abbiamo fatto.

Una stagione dove purtroppo abbiamo perso degli amici e colleghi che rimarranno sempre nei nostri pensieri. A loro la nostra riconoscenza per quanto fatto negli anni.

Chiudo questo resoconto con una serie di ringraziamenti:

Allo staff che ha curato i raduni del GAN (Michele Ricci, Andrea Madaffari, Simone Gesi, Beppe Palumbo e agli interventi come specialisti di Alessandro Pezzoli e Chiara Collura)

A Nicolas Antonelli, Simone Gesi e Maurizio Scrazzolo per il prezioso lavoro svolto durante i campionati IODA 2022.

A Paolo Mariotti, Riccardo Di Paco, Ylena Carcasole, Gianni Maioli e Gabriele Ghirotti che hanno dato il loro apporto per il progetto Interzonale.

A tutti i ragazzi, gli allenatori, le loro famiglie e ai loro club.

Al nostro segretario di Classe Walter Cavallucci, a tutti i delegati di Zona, e naturalmente alla Federvela (dal Presidente Ettorre, il DT Giovanile Alessandra Sensini, il Consigliere Foschini, i presidenti di Zona e tutto il Consiglio Federale) che ci ha dato ampia fiducia in questi anni nello svolgimento dei nostri programmi.

A Massimo Castiglia e Rita Novelli (Kinder Joy of Moving) ed Enrico Chieffi (Slam).

Marcello D’Agostini (Armare) per il prezioso supporto dato nelle fasi prima dei campionati internazionali e durante tutta la stagione

I cantieri Faccenda e Nautivela, le Velerie Olimpic e CD Sailis per il prezioso supporto al Gruppo Nazionale

Ai circoli che hanno ospitato i raduni (Circolo Velico Sferracavallo, Circolo Vela Bari, Fraglia Vela Malcesine, Fraglia Vela Riva, Univela Sailing, Lega Navale di Mandello del Lario, Club Nautico Marina di Carrara, lo Yacht Club Isole di Toscana, Porto di Roma, Porto San Nicolò di Riva del Garda.

Alla Società Velica Barcola Grignano per il supporto dato per la premiazione degli atleti medagliati 2022 e alla Fraglia Vela Riva per aver ospitato la prima assegnazione del Premio Norberto Foletti, assegnato per il 2022 ad Artur Brighenti (CN Bardolino).

Ai circoli che hanno organizzato le regate del circuito Kinder 2022 (Club Velico Crotone, Fraglia Vela Malcesine, Club Nautico Arzachena, Circolo Velico Ravennate e Associazione Nautica Sebina). Ai circoli che hanno organizzato le Selezioni Nazionali (Circolo Velico Kaukana con il supporto del Marina di Ragusa e lo Yacht Club Gaeta con il supporto della Base Flavio Gioia). Al Circolo Velico Ravennate che ha organizzato il Campionato Italiano a Squadre, e al Comitato dei Circoli Velici di Salerno per il Campionato Individuale. Ai circoli che hanno organizzato le selezioni interzonali, zonali ecc.

Alla Federvela, in particolare al Consigliere Federale Guido Ricetto per l’organizzazione di ben due corsi di aggiornamento nazionali per optimist e tutti i docenti intervenuti.

A Fabio Colivicchi e l’ufficio stampa che ha seguito la classe in tutta la stagione.

A tutti gli ufficiali di regata e stazzatori che hanno collaborato in questa intensa stagione, come sempre un grande grazie!

Marcello

Ultimo allenamento del GAN a Scarlino 27/30 Dicembre 2022
Team ITA World 2022
Team ITA European 2022
Team Tecnico 2022
Team Italia a Berlino
Team ITA Europeo a Squadre 2022

Reagire e uscire di scena da signore

Di solito queste pagine, vi parlano, di quanto accade durante i nostri stage, le nostre regate, le nostre esperienze internazionali.

Stavolta, ho deciso di dedicare qualche parola per ricordare Sinisa Mihajlovic, che ieri ci ha lasciato, ed ha lasciato un senso di vuoto incredibile, perché penso in molti hanno seguito gli ultimi tre anni della sua vita, passati tra gli ospedali e quel senso di responsabilità verso la propria squadra, che proprio non dimenticava mai.

Credo sia un esempio per molti di noi, cosa vuol dire veramente non mollare, anche quando ti trovi di fronte ad un nemico che non ti lascerà scampo, purtroppo.

La dignità con la quale si è ripresentato sui campi di gioco, la passione per il suo sport che ha vinto su tutto, credo siano un insegnamento che ci dobbiamo portare a casa.

Quel senso di vuoto, oggi, è veramente tremendo. Pur non conoscendo la persona, avendo seguito da lontano, quanto ha subito, non ci può lasciare insensibili.

È partito per il suo viaggio eterno a 53 anni, un po’ pochi, ma negli anni in cui ha vissuto ha lasciato un grande segno e questo non si può cancellare.

A volte ci arrabbiamo per delle stupidaggini, poi vediamo la vita reale e forse ci rendiamo conto di quanto siamo fortunati.

Buon viaggio Mister

Marcello